“John Brown giace nella tomba là nel pian’..”: questo spartito permette di studiare i primi accordi: Re minore, DO maggiore, SOL7, che si trovano alla fine delle strofe e alla fine del ritornello.

accordi rem,doM,sol7

A mani indipendenti – ma con la chiave di SOL sia per la mano destra che per la mano sinistra per una lettura delle note facilitata – questo spartito di John Brown è preceduto, in termini di difficoltà tecnica, da Amici Miei (Amazing Grace in inglese), Tombolo Dondolo (Humpty Dumpty in inglese), Nella Vecchia Fattoria.

“John Brown giace nella tomba là nel pian’..” è la traduzione italiana di John Brown’s Body (vedi lo spartito in inglese), la canzone simbolo dell’antischiavismo americano che rimanda alla  guerra civile che divise gli Stati Uniti d’America tra il 1861 e il 1865. Ancora una volta lo studio della musica “popolare” o “tradizionale” o “folkloristica” ci permette di entrare nelle pieghe della storia per scoprire come tra le note e le parole di uno stesso motivo si sedimentano negli anni piccole e grandi vicende umane come grandi svolte nella storia dell’umanità.

COMPRA ON LINE lo spartito di JOHN BROWN giace nella tomba là nel pian, in PDF con diteggiatura, schema, illustrazioni e testo

john brown schema

john brown 1

john brown2

Stampa:

stampante- luiraffimarti

Ascolta:

 

John Brown Giace Nella Tomba Là Nel Pian

John Brown giace nella tomba là nel pian
dopo una lunga lotta contro l’oppressor;
John Brown giace nella tomba là nel pian,
ma l’anima vive ancor.

Glory, glory hallelujah
glory, glory hallelujah,
glory, glory hallelujah
ma l’anima vive ancor.

Con diciannove suoi compagni di valor,
dall’Est all’Ovest la Virginia conquistò;
con diciannove suoi compagni di valor,
ma l’anima vive ancor.

Poi l’hanno ucciso come fosse un traditor
ma il traditor fu quell’uomo che l’impiccò;
poi l’hanno ucciso come fosse un traditor,
ma l’anima vive ancor.

John Brown è morto ma lo schiavo è in libertà,
tutti fratelli, bianchi e neri siamo già.
John Brown è morto, ma lo schiavo è in libertà,
ma l’anima vive ancor.

Oh, non temere colui che il corpo ucciderà
se la tua anima rapir non ti potrà;
oh, non temere colui che il corpo ucciderà
se l’anima vive ancor.

Stelle dei cieli non piangete su John Brown,
stelle dei cieli sorridete con John Brown;
stelle dei cieli non piangete su John Brown,
la sua anima vive ancor

john brown previewCOMPRA ON LINE lo spartito di JOHN BROWN in PDF con diteggiatura, schema, illustrazioni e testo